Superiore

La crescita del lavoro è ancora a ritmo serrato con la riapertura degli Stati

dati lavori di febbraio

Mercoledì l'ADP ha riportato una crescita dell'occupazione più debole del previsto, segnalando che l'economia statunitense ha aggiunto 117 , 000 nuovi posti di lavoro al settore privato. Gli economisti si aspettavano che sarebbero state aggiunte 177 000

Durante la pandemia di Covid 19 , il tema di questi rapporti sul lavoro è rimasto coerente: la crescita dell'occupazione è lenta e l'economia in generale fatica ad andare avanti. Molti dei nuovi posti di lavoro sono nel settore dei servizi, ma i numeri rimangono ben al di sotto dei livelli pre-pandemici. Fino a quando il paese non raggiungerà l'immunità di gregge e potrà ricominciare a muoversi in sicurezza, è probabile che assisteremo a una continua crescita lenta dell'occupazione in alcuni grandi settori.

Con l'aumento delle vaccinazioni, un'area da tenere d'occhio sarà la disoccupazione nelle regioni che allentano le restrizioni. Il Texas ha ora annunciato che riaprirà completamente lo stato e rimuoverà il mandato di maschera. Molti altri stati monitoreranno le implicazioni di assunzione che ciò ha, nonché i potenziali effetti collaterali sulla salute affrontati di conseguenza.

È ragionevole aspettarsi un aumento dei dati sull'occupazione in Texas poiché bar, ristoranti, negozi e arene sportive possono aumentare la capacità. È anche ragionevole aspettarsi un aumento dei casi Covid poiché meno persone indossano maschere e si trovano in spazi affollati, le condizioni esatte che la società cercava di evitare solo 12 mesi fa.

Le aspettative per il rapporto di domani sono un aumento di 175 , 000 posti di lavoro e che il tasso di disoccupazione rimanga a 6 . 3 %. Il tasso di partecipazione rimane inferiore a quello che un'economia sana vorrebbe vedere, ma è previsto visti i quasi 10 milioni di persone ancora senza lavoro rispetto ai dati pre-Covid.

Un buon rapporto sull'occupazione farebbe molto con i mercati che attualmente stanno vivendo una certa volatilità poiché è in corso una rotazione più ampia verso titoli a crescita più lenta e lontano dai nomi tecnologici. Queste rotazioni sono normali nei grandi mercati rialzisti, ma possono causare correzioni periodiche poiché i titoli ad alto rendimento vengono venduti.

I mercati sembrano essere in rotazione in questo momento e cercano una forza stabilizzante. Forse una prospettiva occupazionale più forte del previsto calmerà i nervi degli investitori.

Come per tutti gli annunci economici, è imperativo che i trader abbiano un piano in atto per proteggersi in caso di notizie inaspettate o sorprendenti. Per commenti esclusivi sul mercato, annunci di notizie e altro, aggiungi ai segnalibri il blog NinjaTrader .